COME APPROCCIARSI AD UN TEAM MULTICULTURALE?

Project Overview

Vi sarà capitato a lavoro di fare uno spuntino natalizio a base di speziati Spekulatius, preparati dalla vostra collega tedesca, bere un tè con il responsabile HR, tale Williams di Londra, mentre con il vostro responsabile eravate in procinto di organizzare un party di compleanno per lo stagista francese che a certe ricorrenze ci tiene tanto.
Quando l’ufficio offre un respiro internazionale, può accadere di tutto. Ma come approcciarsi in base alle differenze culturali?
Riportiamo alcuni curiosi spunti tratti nell’infografica pubblicata da Stylight, sui dati di una indagine condotta su gruppi di dipendenti provenienti da 6 differenti nazionalità: UK, Francia, Spagna, Brasile, Germania e Svezia.

I “Do’s & Dont’s” negli uffici multiculturali

Brasile

I colleghi brasiliani non si smentiscono: sono socievoli, solari, amanti dello scambio e adorano conoscere persone nuove. Invitateli pure per un drink dopo il lavoro e non vi trattenete nell’esternare il tipico calore italiano.
La loro parole d’ordine sono Creatività e Flessibilità motivo per il quale non amano programmare le attività con largo anticipo. Non sono tipi dallo stile ingessato, l’informalità è la loro cifra stilistica.
Hanno lo spazzolino per i denti sempre a portata di mano. Quindi non vi stupite se li vedrete fare la fila per il bagno tutti insieme dopo il pranzo.

Francia
Mattinieri per costituzione, non è difficile che siano i primi ad arrivare in ufficio.
Amano la cordialità discreta e adorano contribuire alla vita di ufficio quindi aspettatevi un pensierino per il compleanno. Sono avvezzi alle chiacchierate durante il caffè ma occhio a non invadere la loro privacy.  A differenza dei luoghi comuni non sono particolarmente patriottici.

Germania

Puntualità che spacca il secondo: è questa la loro regola aurea. Non vi preoccupate per lo stile, i tedeschi puntano all’informalità purchè sia decorosa e mai stravagante.
Non amano i saluti fisici tipo baci e abbracci, ma preferiscono un accenno con la mano.
Non appena si avvicina il venerdì entrano allegramente nel mood del week e si sbottonano un po’ di più, pronti solo allora per un aperitivo tutti insieme.

Spagna
Gli spagnoli diametricalmente opposti dai tedeschi, non sonno ossessionati dall’orologio. Sono loquaci, calorosi purchè non gli parliate di lavoro durante la pausa caffè. Insomma non rinunciano ai loro spazi e si godono serenamente e senza ansia i momenti di pausa

Svezia
Nel DNA degli svedesi è assolutamente naturale iniziare e finire presto di lavorare.
Curano il dress code puntando su abiti scuri e formali. Sono abituati a socializzare e condividere i propri hobby con i colleghi ma senza cadere troppo sul personale. Adorano il caffè. Lo berrebbero a tutte le ora. Le due parole chiave per loro sono Umiltà e Modestia.

UK

I britannici adorano lavorare con impegno entro le fasce orarie prestabilite e il venerdì per loro è sacro. Nell’incalzare della routine, potreste vederli consumare con ogni probabilità il pranzo davanti il pc, ciò non toglie che non adorino condividere momenti conviviali con i colleghi e in modo particolare festeggiare i compleanni. Non dimenticatevi mai di chiedere loro se gradiscono una tazza di tè e ricordate che i baci sulla guancia sono concessi ma solo durante le occasioni speciali.