Dallo studio al mondo del lavoro: l’importanza di un atteggiamento positivo

Project Overview

Notti insonni trascorse sui libri, weekend sottratti al divertimento, sacrifici economici, tesi rilegate ad hoc e discorsi da Premio Nobel non vi garantiscono, a pochi mesi dalla laurea, il tanto sognato posto di lavoro?
È tutto in regola, funziona così. Ci vuole tempo e molta pazienza. Sempre più spesso il mondo universitario corre su binari paralleli rispetto al mondo del lavoro e seppur spesso si intersecano, comunque la conquista dell’impiego sognato è una strada lunga da percorrere, ma non impossibile! Bisogna lavorare sodo su stessi almeno quanto sulle proprie capacità. Il mondo del lavoro è fatto di uomini che si portano dietro la loro storia, un bagaglio culturale e un patrimonio di caratteristiche caratteriali che incidono sulla vostra valutazione, perché si sa: “il transfert, l’impatto umano è inevitabile. Il selezionatore, dunque, per la posizione a cui vi siete candidati non guarderà soltanto titoli e capacità. Nel vostro tragitto saranno indispensabili: intelligenza emotiva, creatività, costanza e tenacia, ma soprattutto il rifornimento di legna giusta (le vostre risorse mentali) per mantenere acceso il fuoco dell’entusiasmo! Per fare questo bisogna essere organizzati e avere un piano. A voi 5 step da seguire per far brillare la fiamma dell’ottimismo.

Ponetevi obiettivi realistici e giornalieri

La costanza alla base della vostra azione. Per trovare il lavoro giusto è necessario impegnarsi quotidianamente e per obiettivi. Roma non è stata costruita in un giorno, procedete dunque aggiungendo un tassello per volta al vostro puzzle. Organizzate con metodo la vostra giornata, distribuendo gli impegni per priorità.

Circondatevi di persone positive e con obiettivi simili ai vostri

Non possiamo prescindere dal contesto in cui viviamo, ne siamo connessi in modo indissolubile. È importante circondarsi di persone positive che condividono con noi obiettivi e valori ma con punti di vista diversi. La rete sociale è un valido supporto emotivo e attraverso lo scambio possiamo ottenere informazioni utili per il conseguimento del nostro obiettivo. Non a caso una delle prime regole quando si cerca lavoro è proprio quella di partire dalla propria rete sociale.

Ritagliatevi dei momenti di relax

Lo sport per sprigionare le benevoli endorfine, così come un caffè al bar con la vostra amica fidata ma anche la preparazione di un dolce o una passeggia all’aria aperta, sono quelle sane abitudini quotidiane che fanno bene allo spirito; piccoli spiragli per vedere il lato positivo della vita. Ricordate: i sogni sono come le stelle, solo perché a volte il cielo è coperto non significa che non stiano ancora lì a brillare per noi.

Ispiratevi a persone di successo

Se qualcuno al mondo è riuscito in qualcosa, allora è possibile replicarla. Ispiratevi a persone che considerate esemplari. Conoscete le loro storie e le difficoltà che hanno superato. Dietro un traguardo raggiunto c’è un percorso ed è proprio lì che si gettano le basi per il successo.

Dedicatevi ad attività che vi facciano sentire socialmente utile

Avete mai pensato di fare del volontariato? Prestare il proprio lavoro alla comunità con azioni concrete, offre la possibilità di contribuire al benessere collettivo, all’accrescimento della propria autostima ed è un testo concreto delle vostre capacità. È un modo utile per misurarvi e conoscervi meglio.

Sperimentate su di voi questi consigli e siate proattivi: se vi viene in mente qualche altra strategia mettetela in pratica e condividetela con noi. Tenete sempre in mente l’antico proverbio arabo: “Non arrenderti. Rischieresti di farlo un’ora prima del miracolo”.