Come rispondere alle behavioral questions in un colloquio di lavoro

Project Overview

Il recruitment e le domande comportamentali

Affrontare nel migliore dei modi un colloquio di selezione è il primo passo per entrare nel mondo del lavoro.  L’intervista comportamentale, altrimenti detta metodo STAR, è una modalità alternativa di formulare domande in un colloquio di lavoro, per valutare le esperienze e i comportamenti di un potenziale candidato. Si tratta di un metodo applicabile anche a quei candidati che non hanno collezionato diverse esperienze lavorative alle spalle, ma che permette di ottenere una visione più ampia sulle aspettative e sulle inclinazioni del candidato.

Situation, Task, Action, Result sono i 4 elementi che caratterizzano l’intervista comportamentale, basata sulle behavioral question, e che si articola appunto in queste rispettive fasi:

Situation: consiste nella descrizione di una situazione specifica da parte del candidato in campo professionale, anche nelle precedenti esperienze, pertinente con la posizione proposta dall’azienda;

Task: riguarda la descrizione del compito da portare a termine, insistendo sul contributo e sull’apporto personale del candidato e mettendo in risalto la sua capacità di raggiungere gli obiettivi;

Action: è una fase in cui è necessario esporre all’intervistatore i passaggi necessari per raggiungere un determinato risultato;

Result: esposizione dei risultati positivi che raggiunti nel seguire un determinato progetto, o nello svolgimento di una determinata mansione.

Cosa valuta il selezionatore con il metodo STAR

L’obiettivo di un selezionatore è incontrare profili che manifestano competenze e attitudini ritenute necessarie per svolgere una determinata mansione e che risultano coerenti con le caratteristiche che un determinato candidato dovrebbe avere. Problem solving, leadership, spirito d’iniziativa, adattabilità: sono questi gli skills che il selezionatore si auspica di trovare nel candidato. Quest’ultimo, di fronte alle domande comportamentali, deve essere in grado di fornire i dettagli specifici delle situazioni professionali che ha affrontato.

Come prepararsi alle behavioral questions

Le esperienze lavorative significative, la leadership, la capacità di lavorare in team, l’abilità di pianificare un progetto costituiscono gli aspetti decisivi che ogni candidato dovrà far emergere nel corso dell’intervista comportamentale.

Il candidato potrebbe dover affrontare domande di questo tipo:

In quale occasione hai utilizzato le tue abilità per risolvere un problema?

Quali sono le capacità che hai utilizzato per gestire una situazione di stress?

Come stabilisci le priorità nella gestione di un progetto?

In quali occasioni hai utilizzato la leadership e come hai motivato gli altri tuoi colleghi?
Come gestisci i conflitti?

Si tratta dunque di domande mirate, formulate appositamente dal selezionatore per ottenere una visione ampia del profilo del candidato, con l’obiettivo di trovare un riscontro dei suoi skills nella job description.

E’ quindi consigliabile che ogni candidato si prepari una descrizione di ogni situazione, non generalizzando, ma essendo puntuale, preciso ed onesto, al fine di fornire i dettagli di cui l’intervistatore ha bisogno e per costruire le fasi successive del processo di selezione.

Project Details