PrestO e Libretto Famiglia: in arrivo i nuovi voucher

Project Overview

L’INPS ha pubblicato lo scorso 28 novembre il Messaggio n. 4752 contenente le informazioni relative ai voucher per il lavoro accessorio, la cui erogazione è stata sospesa. I committenti che sono ancora in possesso dei vecchi voucher possono utilizzarli entro e non oltre il 31 dicembre 2017. In base al dl 25/2017, questo è il termine per usare i buoni lavoro richiesti entro il 17 marzo 2017. I vecchi voucher sono stati sostituiti dai PrestO, a disposizione delle piccole imprese e dei professionisti, e dal Libretto famiglia, che può essere usato da privati, attraverso le procedure telematiche presenti nel portale dell’INPS.

PrestO, un voucher per le piccole imprese

Le prestazioni di lavoro occasionale, regolati attraverso PrestO, hanno il limite massimo di 5.000 euro all’anno civile per il prestatore, con riferimento alla totalità degli utilizzatori, mentre 2.500 euro è il limite massimo che il prestatore può ricevere dal singolo utilizzatore. Per ciascuno utilizzatore, il limite riferito alla totalità dei prestatori è di massimo 5.000 euro. Il datore di lavoro può essere una persona fisica nell’esercizio di un’attività imprenditoriale o professionale, o anche un’impresa fino a 5 dipendenti, un’associazione o una onlus. Le imprese devono registrarsi sul portale INPS, per tutte le operazioni di erogazione, di accreditamento dei compensi e di regolarizzazione dei contributi a favore dei prestatori con un sistema di pagamento elettronico. Il buono orario netto è pari a 9 euro. Il datore di lavoro paga la Gestione Separata nella misura del 33% e il premio INAIL al 3,5% e trasmette – almeno un’ora prima dell’inizio della prestazione, attraverso la piattaforma informatica INPS o facendo ricorso ai servizi di assistenza telefonica – una dichiarazione con tutti i dati relativi al rapporto di lavoro. La prestazione non può essere inferiore a quattro ore pari all’importo di 36 euro. Il lavoratore riceve la notifica relativa alle operazioni avvenute tramite email o SMS.

Libretto famiglia, un voucher per i privati

I voucher PrestO non possono essere usati dai datori di lavoro che hanno più di 5 lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato, e neanche laddove ci sia stata la cessazione di un contratto a termine (in questo caso, il datore di lavoro dovrà aspettare almeno 6 mesi prima di ricorrere al voucher). Anche le imprese che operano nel settore edile e affini e le aziende coinvolte negli appalti di opere e servizi non potranno usufruire dei nuovi voucher.

Project Details