TIME MANAGEMENT: COME GESTIRE IL TEMPO

Project Overview

Il Time Management, ovvero la gestione del tempo, è una capacità difficile ma non impossibile da sviluppare. È un desiderio comune a tutti, quello di possedere minuti in più sulla lancetta dell’orologio.
La scoperta straordinaria è che il tempo che abbiamo a disposizione è già più che sufficiente, e che a volte ci appare poco solo perché lo gestiamo male.
Iniziamo la giornata con una carica di energia esplosiva e una lista piena di cose da fare, ma ecco che al minimo imprevisto, l’emotività e l’ansia prendono il sopravvento e così ci ritroviamo a rincorrere il tempo facendo poco e male gli obiettivi preposti.

4 PREZIOSI CONSIGLI PER GESTIRE TEMPO E ENERGIE

Stabilite le priorità

Così come per un guardaroba pieno di vestiti da ordinare, anche le nostre cose da fare possono essere paragonate a degli indumenti e la nostra agenda ad un armadio.
In questo guardaroba virtuale possiamo organizzare le nostre priorità in due grandi cassetti concettuali: quello delle cose urgenti e quello delle cose importanti. Partire da questa operazione è il primo passo da compiere verso la conquista del nostro prezioso tempo.

Imparate a gestire le vostre energie

L’energia è uno dei fattori principali così come il tempo. La differenza è che l’energia si può rigenerare e recuperare, mentre il tempo no. La gestione efficace della nostra energia fisica, mentale, emotiva e spirituale può portare a risultati lavorativi sorprendenti. Ricordiamo che prima di essere professionisti siamo esseri umani, è importante dunque curare tutti gli aspetti che favoriscono il nostro benessere complessivo. Mangiare bene, svolgere attività fisica, non rinunciare alle nostre passioni è dunque necessario ed è possibile ottenerlo con una corretta gestione dell’orologio.

        Concentrate le attività in un’unità di tempo definita

Bando alle distrazioni. I social media ed i cellulari rubano molto del nostro tempo compromettendo la produttività lavorativa. Concentrate le vostre attività dandovi un tempo preciso e per calibrare la mole di lavoro, suddividete le attività più intense e quelle meno intense nelle ore della giornata.
Gli esperti consigliano di dedicarsi alle attività più impegnative la mattina, e il pomeriggio concedersi più relax. Infine, molto importante è inserire più pause durante la giornata. Una pausa di 10 minuti ogni ora.

Fate subito quello che non vi piace

In linea generale nelle attività della nostra to do list, la cosa più noiosa o odiosa da fare (tutti ne hanno una!) la collochiamo a fine giornata. Sembra invece che svolgere questa faticosa attività a inizio giornata, con la mente fresca e carichi di energia sia più proficuo per liberare subito la mente da un pensiero poco piacevole procedendo con positività!

 2 TECNICHE EFFICACI PER LA GESTIONE DEL TEMPO

Per aiutarvi nella vostra conquista del tempo, vi proponiamo due tecniche semplici ed efficaci da mettere subito in pratica. Vi occorrono pochissimi strumenti facili da reperire.

LA TECNICA DEL POMODORO CIRILLO

La tecnica ideata da Francesco Cirillo è un’applicazione efficace della legge di Parkinson; ideale quando si sta lavorando su un progetto importante. Si sviluppa in 5 passaggi:

1)Sceglete un’attività da svolgere,

2)Impostate il timer su 25’,

3)Lavorate sull’attività scelta finché il timer non suona e poi annotate il tempo su un foglio di carta,

4)Fate una breve pausa,

5)Ogni 4 giri di timer, concedetevi una pausa più lunga.

Per dirla con le parole di Parkinson: “Il lavoro si espande fino ad occupare tutto il tempo disponibile; più è il tempo e più il lavoro sembra importante e impegnativo.” In poche parole, più tempo avrete e più ne sprecherete. Vale la pena applicare questa semplice tecnica, così da avere più tempo da destinare alle nostre passioni, cibo prezioso per lo spirito.

IL SISTEMA AUTOFOCUS

Semplice ed immediato, il sistema Autofocus di Mark Forster è utile per gestire al meglio le attività della nostra to do list.
Ecco come funziona in breve:

1)Prendete un quaderno e scrivete una lista di tutte le cose che dovete fare.
2)Scorrete velocemente tutti gli elementi dell’elenco, senza fare nulla.
3)Rileggete nuovamente la prima pagina del quaderno, con più attenzione, leggendo una dopo l’altra le tue attività finché non trovate quella che vi ispira maggiormente.
4)Lavorate su quella attività per il tempo che ritenete opportuno. 5)Cancellate l’attività dalla tua lista e, se non l’avete completata, rimettetela alla fine della vostra lista.Tornate sulla prima pagina e ripetete il punto 2 e 3.
6) Passate alla prossima pagina e ripetete il processo.
7)Se nessuno degli elementi sulla pagina vi ispira, allora abbandonate quelle attività tenendone traccia con un evidenziatore. 8)Arrivate all’ultima pagina, ricominciate dalle pagine ancora attive.