Gli incentivi per i lavoratori over50

Project Overview

I datori di lavoro privati possono usufruire di benefici contributivi per l’assunzione  di lavoratori over50 disoccupati da oltre 12 mesi

Secondo l’ultima nota flash dell’Istat, relativa al I trimestre del 2017, il mercato del lavoro italiano torna a mostrare segnali positivi. Si assiste infatti a una crescita dell’occupazione, soprattutto per quanto riguarda i lavoratori over 50. Diminuisce inotre vertiginosamente il tasso di inattività e, anche in questo caso, in particolar modo tra gli over 50.

Ricollocare i disoccupati ultracinquantenni è una delle sfide delle politiche del lavoro in Italia, dove si prevedono degli incentivi a favore dei datori di lavoro a fronte dell’assunzione di tale categoria di lavoratori.

L’agevolazione consiste in uno sgravio contributivo per l’instaurazione delle seguenti tipologie contrattuali, a favore di over 50 disoccupati da oltre 12 mesi:

  • contratto di lavoro a tempo determinato;
  • contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • trasformazione a tempo indeterminato di un precedente rapporto agevolato.

La riduzione  dei contributi a carico del datore di lavoro è pari al 50%, per 12 mesi nei casi di assunzione con contratto a tempo determinato, mentre per 18 mesi in caso di assunzioni a tempo indeterminato. In caso di trasformazione del contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato, la riduzione dei contributi si prolunga fino al diciottesimo mese dalla data di assunzione.

L’incentivo spetta alle agenzie per il lavoro anche in caso di assunzione a scopo di somministrazione, sia per contratti tempo indeterminato sia determinato. Per quanto riguarda i contributi dovuti sull’indennità di disponibilità, il bonus è riconosciuto anche mentre il lavoratore è in attesa di assegnazione.

In caso di assunzione a tempo determinato, il limite di durata di 12 mesi dovrà essere riferito all’utilizzatore; l’agenzia può superare il limite previsto per l’assunzione a tempo determinato dello stesso lavoratore, il quale dovrà però possedere lo stato di disoccupazione da oltre 12 mesi e la somministrazione essere effettuata in favore di utilizzatori diversi.  

Le aziende interessate possono inoltrare la domanda all’Inps tramite il modulo on-line “92-2012”, disponibile all’interno del Cassetto previdenziale Aziende sul portale dell’Istituto. Qualora la domanda venga accolta, ai datori di lavoro che operano con il sistema Uniemens è attribuito un codice di autorizzazione che caratterizzerà la posizione contributiva. In sede di denuncia contributiva, andrà poi valorizzato per il singolo lavoratore il codice relativo alla tipologia di incentivo fruito.

Ulteriori informazioni sugli incentivi per over50 sono pubblicate sul portale dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (ANPAL) all’indirizzo www.anpal.gov.it