LE BEST PRACTICE PER L’UFFICIO SOSTENIBILE

Project Overview

Il rispetto dell’ambiente non può e non deve rimanere fuori dalle porte dei nostri uffici. È una consapevolezza che è necessario portare con noi, per valorizzare le stanze in cui trascorriamo molte ore della nostra vita. E dal momento che le grandi rivoluzioni partono dai piccoli gesti e che le abitudini vecchie possono mutare vincendo la pigrizia della routine, abbiamo raccolto un ventaglio di Best Practice che possiamo provare a seguire tutti insieme, almeno in parte.

GLI STRUMENTI DI LAVORO
Per il risparmio energetico a lungo termine e per ridurre l’uso della carta

IL PC

Se prevediamo una pausa più lunga di 15 minuti ricordiamo di spegnere il monitor.

Se andiamo in pausa pranzo spegniamo direttamente il terminale.

A fine giornata ricordiamo di staccare l’interruttore di alimentazione della presa del nostro pc.

LA STAMPANTE

Per risparmiare inchiostro stampiamo le bozze o le brutte copie di un documento, scegliendo l’opzione “bozze”.
Per i documenti di uso interno utilizziamo la carta riciclata, eliminando l’inutile stereotipo per cui la carta bianca è più buona e più bella.

Se il tempo lo consente, evitiamo di stampare un foglio alla volta per dimezzare il processo di copiatura e ricordiamo sempre che un foglio ha due lati su cui fotocopiare.

Terminato l’uso della fotocopiatrice, possiamo impostare il tasto di risparmio energetico, con cui si può risparmiare il 15% di elettricità.

A fine giornata spegniamo la fotocopiatrice o scegliamo di impostare il timer di spegnimento automatico.

PER IL CONSUMO DI PLASTICA

Possiamo rimpiazzare le bottigliette di plastica con le borracce di vetro o di acciaio e adottare contenitori riciclabili per il pranzo – esistono piatti in polpa di cellulosa, un materiale naturale totalmente compostabile.

PER L’AMBIENTE

Impegniamoci a fare la raccolta differenziata – Per ridurre le emissioni di gas a effetto serra ed effettuare un impiego più efficiente delle materie prime e delle risorse intese come energia e acqua.

I MEZZI DI TRASPORTO

Esistono molte soluzioni alternative all’auto, è sufficiente scegliere quella più vicina alle nostre possibilità.

1.Usare la bicicletta – Il mezzo di trasporto più ecologico e salutare. La soluzione ideale per chi vive in un paese piccolo o in una città dotata di una pista ciclabile e vive non troppo distante dal lavoro.

2.Usare i mezzi pubblici come già molti fanno

3.Condividere il tragitto in auto con i colleghi

Diversamente, per riprendere il tanto discusso smart working, lavorare da casa una volta a settimana (qualora la mansione lo permettesse) è una scelta ottimale per la nostra vita privata ma anche per la riduzione dell’inquinamento, del consumo d’acqua e delle risorse aziendali

IL RISCALDAMENTO E L’ARIA CONDIZIONATA

In inverno impostiamo il riscaldamento sui 20°C con le porte chiuse.

In estate regoliamo il climatizzatore sul consumo energetico ottimale (25°C o non più di 8°C in meno rispetto la temperatura esterna).

Spegniamo il condizionatore ogni volta che si aprono momentaneamente le finestre per il riscaldamento dell’aria. Ad ogni grado in meno di riscaldamento, corrisponde un risparmio energetico del 7% e lo stesso vale anche per il riscaldamento degli ambienti nel periodo estivo. Ricordiamo inoltre, che maggiore è il consumo dell’energia, maggiori sono le emissioni di inquinamento nell’ambiente.

ACQUA: BENE PREZIOSO MA NON INFINITO

Lasciare il rubinetto aperto anche solo un minuto provoca uno spreco d’acqua che va dai 2-5 litri. Evitiamo di fare scorrere l’acqua del rubinetto terminato l’utilizzo.

Concludiamo con un tocco di stile: adornare con il verde gli ambienti di lavoro aiuta ad aumentare l’assorbimento di anidride carbonica e ripristina l’ossigeno stimolando la nostra concentrazione. Ebbene sì la vostra piantina sul desk svolge una funzione non da poco. Prendetevene cura.